• Mer. Set 28th, 2022

 Scompare una storica banca italiana ,Cosa accadrà a risparmi e libretti?

Giu 9, 2022
Visualizzazioni: 33
0 0
Tempo lettura:2 Minute, 41 Second

Perfezionato il closing dell’operazione. Ma i cittadini comprendono poco tali manovre finanziarie. Sono più preoccupati dei loro risparmi

E’ di pochi giorni fa la conclusione dell’operazione. Una storica banca italiana, quindi, scompare, venendo inglobata in un altro colosso. La fine di un’epoca che, però, adesso fa preoccupare anche i tanti risparmiatori e correntisti. Ecco cosa è successo e cosa potrà accadere.

Un’operazione complessa, conclusa dopo l’ok ottenuto con le autorizzazioni di vigilanza della Bce e della Banca d’Italia e l’autorizzazione dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

Il successo dell’operazione è stato “determinato dalla proficua e intensa collaborazione di tutte le parti interessate, nell’interesse strategico del sistema e con l’impegno del Fondo che ha confermato il suo significativo ruolo nell’ambito della gestione delle situazioni di difficoltà delle banche consorziate”. Sono le parole dei protagonisti della manovra finanziaria.

Appena pochi giorni fa, Bper Banca ha comunicato di aver completato l’operazione di acquisizione dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi e dallo Schema Volontario di Intervento, del 79,418% del capitale sociale di Banca Carige.

Bper Banca (foto web)

Bper Banca ha corrisposto per l’acquisto della partecipazione di Banca Carige il corrispettivo complessivo di un euro, come cifra simbolica, previo versamento da parte del FITD in favore di Banca Carige di un importo di Euro 530 milioni a titolo di versamento in conto capitale.

BPER Banca è inoltre subentrata al FITD e allo SVI nel prestito subordinato emesso da Banca Carige per un importo di nominali 5 milioni di euro. Ora Bper avvierà un’offerta obbligatoria sulla restante quota del 20,582% di Carige ad un prezzo a 0,8 euro per azione.

Cosa accadrà ai risparmiatori?

Fin qui ciò che riguarda l’altra finanza. Manovre che i cittadini e i risparmiatori fanno molta fatica a comprendere. Ciò che più importa loro è capire cosa ne sarà dei loro risparmi, dei libretti. Come, in generale, la nuova proprietà intenderà comportarsi.

“Con l’ingresso nel gruppo Bper Banca si conclude una fase complessa che lascia il passo ad una prospettiva di crescita e di sviluppo”. E’ quanto scrivono la presidente del gruppo Flavia Mazzarella e l’amministratore delegato Pietro Montani nel messaggio di benvenuto ai clienti Carige dopo il closing dell’operazione che ha portato Modena ad avere il controllo della banca genovese dal 3 giugno scorso.

“Il profondo radicamento territoriale, una importante tradizione e la forte relazione con la clientela sono elementi che accomunano Bper Banca e Banca Carige e rappresentano il punto di partenza ideale da cui iniziare insieme questo nuovo percorso”. E’ quanto scrivono i vertici della banca emiliana.

Banca Carige (web source) 8.6.2022 direttanews

Insomma, buoni propositi, che, però, adesso devono tramutarsi in fatti. “Occorre evidenziare che adesso stiamo per entrare nella fase significativa, quella del nuovo piano industriale che nei prossimi giorni verrà ufficialmente presentato.

Un elemento, per quanto ci riguarda, è e sarà imprescindibile: il benessere delle lavoratrici e dei lavoratori, deve viaggiare insieme, di pari passo a quello della clientela” dichiarano il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, e il coordinatore Fabi del gruppo Carige, Alessandro Mutini. Staremo a vedere cosa accadrà.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %