• Mer. Set 28th, 2022

Salute, chi sopravvaluta il benessere rischia di più

Giu 14, 2022
Visualizzazioni: 34
1 0
Tempo lettura:3 Minute, 21 Second

Gridare costantemente “al lupo” ad ogni piccolo problema di benessere è sicuramente sbagliato. C’è il pericolo che quando davvero accade qualcosa il fastidio venga meno considerato. Ma è importante saper riconoscere i segnali che il corpo ci invia, sotto forma di dolori, sintomi diversi e piccoli disturbi. E questo lo può fare solamente la conoscenza. Se non c’è questo fattore chiave, c’è il rischio di sopravvalutare la propria salute, e questo può essere un boomerang che ci si ritorce contro, soprattutto quando gli anni avanzano.

A dimostrare come le persone che ritengono di essere più malate ricorrono più frequentemente al medico e, al contrario, a sottolineare i rischi per chi non chiede mai pareri a chi potrebbe aiutarlo perché si sente sempre e comunque in forma arriva ora una ricerca tedesca condotta dagli esperti dell’Università di Vienna e della Hertie School di Berlino, pubblicata su Journal of the Economics of Aging.

Attenzione alla prevenzione

La ricerca ha preso in esame le informazioni relative ad oltre 80.000 europei, dai cinquant’anni di età in su, sottoposti a specifici test in grado di dare informazioni sul loro benessere. E mostra chiaramente come la componente psicologica di ognuno di noi porti a sentirsi spesso malati, cosa sbagliata se non ci sono motivi, oppure a dare un senso di invincibilità, con sostanziale sottovalutazione delle malattie e tendenza ad avere stili di vita poco sani, esagerando con il consumo di alcolici, non facendo attenzione a tavola, fumando o non rispettando i ritmi del sonno. In media, stando alla ricerca, chi si trova in questa situazione tende a sottoporsi a visite mediche il 17% in meno rispetto a chi invece ha piena coscienza del proprio stato di salute.

Questo atteggiamento si rivelerebbe anche negli screening, fondamentali per cogliere fin dall’inizio un eventuale tumore o un problema cardiovascolare e quindi poterlo affrontare al meglio. Anche in questo, chi tende a sopravvalutare la propria salute sarebbe più portato a dilazionare gli appuntamenti o comunque a credere di non aver bisogno dei test, con conseguenze potenzialmente negative per il benessere futuro. Non ci sono invece differenze sostanziali tra chi è attento al benessere e chi invece tende a tralasciare l’importanza di una buona salute quando si considerano i ricoveri ospedalieri. Stando a quanto riportano gli esperti, è importante che le persone siano correttamente informate sulla salute e non si affidino esclusivamente a conoscenze che possono non rivelarsi particolarmente corrette.

Perché è importante controllarsi

Occorre scegliere. Ed essere informati. La prevenzione, come la terapia, rientra nella sfera delle decisioni individuali, perché molte scelte in campo preventivo non possono prescindere da elementi di giudizio personali. Le scelte vanno poi concordate con il medico sulla base di informazioni obiettive, valutando i rischi e i possibili benefici di un esame alla luce delle proprie priorità ed esigenze, oltre che delle “ansie” che si vivono in una determinata fase della vita.

Per questo rispondere alla chiamata degli screening è fondamentale, in base all’età ed al rischio, come accade per la mammografia che può svelare un tumore mammario molto piccolo o l’HPV-test che può indirizzare verso rischi per il collo dell’utero. Ed è molto importante anche sottoporsi alla ricerca del sangue occulto nelle feci con conseguente colonscopia se l’esame risulta positivo. Allo stesso modo bisogna sempre ricordare che esistono alcuni fattori di rischio e alterazioni premorbose che possono essere rivelabili attraverso degli esami o dei semplici controlli, come ad esempio l’ipertensione, l’ipercolesterolemia, il diabete.

Tutti questi elementi, pur senza dare alcun segno della propria presenza, possono indicare un potenziale pericolo per il cuore e le arterie. Sottovalutarli è sbagliato, anche se si ha la percezione di sentirsi in perfetta forma. E bisogna anche assumere sane abitudini a tavola, facendo regolarmente movimento, evitando il fumo e gli alcolici. così si “costruisce” salute. Pensare di essere invincibili può rivelarsi davvero un’arma a doppio taglio, così come sentirsi sempre malati senza un motivo non aiuta certo a vivere bene.

Happy
Happy
0 %
Sad
Sad
0 %
Excited
Excited
0 %
Sleepy
Sleepy
0 %
Angry
Angry
0 %
Surprise
Surprise
0 %